La cura del Maine Coon

Il kit base per la cura di un gatto

Cibo secco e umido di buone marche per garantire una sana alimentazione, prestando attenzione a garantire al micio l’umido necessario per garantire ulteriore apporto di acqua e nutrienti. Sono consigliate ciotole grandi, di acciaio o ceramica così come fontanelle d’acqua.
La lettiera deve essere spaziosa e pulita e non è necessario che sia coperta, anche se quest’ultima può rappresentare comodità e maggiore pulizia ( si evita il rischio di troppa dispersione di sabbia ) e più privacy per il micio. La scelta della sabbia è variabile: da prediligere sabbie inorganiche, in modo da evitare substrati organici decomponibili, i quali sono terreno fertile per patogeni di varia natura. 

Giochi, palline, topolini, ma diamo spazio anche alla creatività con giochi più “casalinghi”, attenzione a corde e fili e piccoli oggetti, ma anche piume in libertà: il micio potrebbe mangiarle!

Alberi sì! Meglio prediligere strutture con cuscini e tessuti mobili, in modo da poterli lavare e igienizzare comodamente

L’alimentazione

Cibo di qualità è il primo passo per garantire al micio una vita sana: crocchette a seconda del peso e una giusta quantità di umido, che varia dall’una alle tre volte al giorno a seconda della stazza.
La protezione da patogeni è garantita tramite l’utilizzo di antiparassitari esterni e interni a seconda della necessità, assieme a periodiche visite veterinarie di controllo: vaccino una volta all’anno e ecografia cardiaca e addominale ogni due anni. 

La pulizia

Per garantire la qualità del pelo è buona abitudine spazzolare il gatto utilizzando pettini e cardatori e fare periodici bagni utilizzando acqua ben calda e shampoo per animali. Se il gatto presenta pelo grasso l’opzione migliore è utilizzare prodotti sgrassanti e un buon bagno. Le unghie possono essere tagliate o essere fatte tagliare con apposite forbici, assicurandosi che nelle stesse non scorrano i piccoli vasi sanguigni, visibili tramite piccole striature nere.

La vita in casa

Per garantire una vita armoniosa è necessaria compagnia, divertimento e attenzione. E’ possibile far giocare il nostro amico con giocattoli per animali come palline e piumini, ma anche con oggetti di casa come nastri, elastici, peluche e altri oggetti. Attenzione alla resistenza dell’oggetto e alla qualità: il gatto non deve essere in grado di ingerirlo o romperlo facilmente! Per garantire spazi appositi per il micio è consigliabile acquistare alberelli ( non sono necessarie misure estreme! ) cucce o mobiletti appositi.

Le patologie principali del maine Coon

Un allevatore ha come principale scopo il preservare una razza in salute e qualità. Allevare una razza non significa solo offrire determinate caratteristiche fisiche, ma garantire anche la salute, escludendo l’insorgere di patologie genetiche ereditabili, spesso nate da cattiva gestione della razza e selezione inaccurata.

Tra le principali patologie del maine coon riconosciamo:

  • Hcm o cardiomiopatia ipertrofica. Malattia del miocardio a base ereditaria: provoca l’ispessimento progressivo verso l’interno del ventricolo sinistro. Tale ispessimento diminuisce lo spazio totale disponibile per il circolo del sangue, causando scompensi di entità variabile
  • PKdef: carenza di piruvato chinasi. L’assenza di tale enzima provoca la distruzione di globuli rossi che può portare a diversi gradi di anemia.
  • PKD: malattia del rene policistico. Quando è presente i reni sono colpiti da formazione di cisti di dimensione e numero variabile. A causa della presenza di cisti la dimensione del rene aumenta, compromettendone la funzionalità, così come possono avere effetti sulla circolazione, comprimendo i vasi sanguigni.
  • SMA: atrofia muscolare spinale. E’ caratterizzata dalla perdita di motoneuroni, i quali controllano il movimento dei muscoli. A causa della perdita si ha una progressiva atrofia muscolare.
  • DISPLASIA ALL’ANCA: l’articolazione dell’anca si sviluppa in maniera anomala, provocando il dislocamento della testa del femore dalla cavità dell’anca che lo ospita ( cavità acetabolare), può avere diversi gradi di severità.

 

La pulizia dell’allevamento: essenziale per l’assenza di patogeni.

Un ambiente pulito equivale a una vita sana e armoniosa per gli animali. In ambienti inadatti e stressanti, anche da un punto di vista sanitario, la fitness del gatto ha delle ripercussioni e la predisposizione a contrarre patologie è più semplice. Il nostro allevamento ha tra gli obbiettivi principali quello di garantire agli animali un’ambiente pulito e sano. Grazie ad una pulizia quotidiana e una suddivisione equilibrata degli spazi è possibile abbattere le possibilità di infezioni da batteri, virus, funghi, alghe, parassiti e altri patogeni.