L'alimentazione del Maine Coon

Data la complessità dell’argomento dell’alimentazione e della nutrizione, raccomandiamo sempre, soprattutto di fronte a concetti di anatomia, biologia, evoluzione e nutrizione, di soppesare le informazioni ricevute e di analizzarle in maniera critica e scientifica, avvalendosi di concetti scientifici comprovati e razionali. Bando a luoghi comuni, leggende metropolitane e nozioni errate. Sì allo studio con fonti e verdicità storica dei concetti.

Il gatto è un animale carnivoro, un animale caratterizzato dalla presenza di carnassiali (premolare superiore e molare inferiore), denti specializzati per la masticazione e il taglio della carne. Assiem ai carnassiali troviamo altri caratteri da predatore quali: visione binoculare, artigli e agilità.

La famiglia dei felidi, tra cui rientra anche il gatto, è strettamente carnivora: la maggior parte degli altri carnivori, invece, è più o meno onnivora.

Lo stomaco di un gatto è piccolo e molto acido, utile per prevenire infezioni da patogeni presenti nella carne. I reni efficienti richiedono poca acqua, mentre l’intestino è corto. Le dimensioni dell’apparato digerente richiedono una dieta frequenta e in piccole quantità: il transito degli alimenti è rapido; dalle 12 alle 14 ore.

I NUTRIENTI


Sono sostanze chimiche necessarie per alimentazione cellule viventi, vengono assimilate senza digestione preliminare e sono sottoposte a metabolismo

Proteine

 catene di amminoacidi. servono per la riproduzione, produzione e mantenimento muscoli e pelo. Le migliori provengono da uova e caseinato di sodio. le proteine essenziali per il micio sono:

Arginina: trasforma ammoniaca in urea

Taurina: la sua assenza produce cecità e malattie cardiache e riproduttive

Lipidi

Composti da acidi grassi e glicerolo, in catene di lunghezza variabile e sature in maniera variabile. Condizionano percentuale energetica, hanno funzione di riserva. I ruoli sono diversi:

Non specifici: energia!

Specifici: strutturale per cellule e funzionale per mediatori.

Gli essenziali sono acido linoleico e arachidonico

 

Glucidi o Zuccheri

Sono essenzialmente forniti da vegetali. Il loro scopo è produrre energia!
Energetici: provengono da amido e zuccheri solubili

non energetici: sono le fibre, utili per l’intestino ma se in eccesso limitano l’assorbimento di alcuni elementi!

Non fermentescibili: non fermentano nell’intestino ma servgonoi per transito

Fermentescibili: fermentano e favoriscono la flora batterica

 

Minerali e Vitamine

I macroelementi necessari per il gatto sono: Ca, F, NAa, Cl, K, Mg

I microelementi: Fe, Cu, Zn, I, Mn,Se

Le vitamine liposolubili: A, D, E, K

Le vitamine idrosolubili: C, B

A è una vitamina essenziale! Deve essere assorbita da fonti esterne e non può essere sintetizzata.

 

LA COMPOSIZIONE DELLE CROCCHETTE E DELL’UMIDO … e piccoli accorgimenti.

La composizione di un mangime è caratterizzata dalla lista di ingredienti. Se la marca scelta utilizzerà un’etichetta aperta sarà possibile leggere gli ingredienti dal primo all’ultimo, a seconda della quantià presente. Sarà presente la percentuale degli ingredienti che caratterizzano il mangime

  • la carne fresca: si tratta di carne cruda proveniente da animali diversi. Solitamente è indicata genericamente (es. pollame) ma può anche essere precisa. Bisognerebbe preferire diciture precise e chiare. Occhio alle trovate pubblicitarie: per animali piccoli non ci sarà macellazione, disossamento e sfilettatura, i costi sarebbero troppo alti! Bisogna ricordare che si tratta di carne con alte percentuali d’acqua (stiamo parlando anche del 70%). L’acqua, naturalmente, andrà a perdersi con i trattamenti ad alte temperature, e di conseguenza, la quantità di carne andrà riducendosi. A questo punto bisogna chiedersi: quanta carne è davvero presente? A causa delle alte temperature nel processo di estrusione le sostanze essenziali come proteine verranno disgregate dal calore: occhio alla nutrizione!
  • la carne disidratata o la farina di carne: Al contrario di quanto si può pensare, è proprio questo tipo di prodotto che conserva tutte le qualità nutrizionali. La carne disidratata è carne senza acqua, il suo contenuto nel mangime sarà quindi netto. Risulta essere un buon ingrediente poichè il suo valore biologico è alto. Le farine animali sono parti di carcasse contenenti un pò di tutto: carne, ossa, peli, piume… La farina di carne sarà diversa a seconda della materia prima presente: da dove proviene la farina?
  • le proteine idrolizzate: queste proteine hanno subito una reazione di disgregazione da parte di enzimi, specifiche sostanze in grado di ridurre molecole complesse in molecole semplici.
  • I grassi animali/vegetali: sono prodotti di scarto contenente olii e grassi presenti sulla crocchetta per dare gusto e addensare.
  • I cereali: utili poichè contengono amido e fonti energetiche, così come zuccheri e carboidrati, ma attenzione alla digeribilità!

LA COMPOSIZIONE ANALITICA

La composizione analitica rappresenta il contneuto di proteine, grassi, ceneri, fibre e umidità. Per calcolare la percentuale delle proteine basta sommare le altre percentuali presenti (umidità, grassi, ceneri…) e sottrarle a cento: il risultato sarà variabile.
 
Gli additivi presenti sono:
  • Le vitamine: la vitamina A, per apparato osseo e nervoso, vitamina K per il sangue, la D e la E per muscoli e antiossidazione.
  • i minerali: calcio, fosforo, magnesio e altri elementi.
  • gli antiossidanti naturali e sintetici.
  • i coloranti, addensanti e esaltatori di sapidità.
  • i conservanti: occhio ai conservanti E211,13,20,21,28.